Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Presentato il "bilancio" del consiglio comunale: 429...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

28/12/2007
Presentato il "bilancio" del consiglio comunale: 429 argomenti svolti in 41 sedute
Tempo di bilanci per il consiglio comunale. Questa mattina il presidente Eros Cruccolini e le vicepresidenti Bianca Maria Giocoli e Rosa Maria Di Giorgi hanno illustrato l’attività dell’assemblea di Palazzo Vecchio per il 2007. In tutto sono state effettuate 41 sedute e affrontati 429 argomenti con 82 deliberazioni approvate. La questione del lavoro e della sicurezza, della mobilità e della tramvia sono alcuni degli argomenti al centro dei dibattiti più importanti, assieme ai consigli tematici sulla casa, sui temi sociali e sulla violenza contro le donne. Ecco alcuni dati: le interrogazioni presentate sono state 434 e le interpellanza 67, le mozioni 139 (di cui 42 approvate), le risoluzioni 29 (19 approvate), gli ordini del giorno 134 (68 approvati) e le delibere 16 (13 approvate), per un totale di 819 atti. E’ stata l’opposizione di centrodestra a presentare il maggior numero di atti 356, a fronte dei 36 portati in discussione dall’opposizione di centrosinistra. In complessivo la presenza dei consiglieri sui banchi del salone dei Duecento si aggira intorno al 90,55 %, in leggera diminuzione rispetto al 92,70 % dello scorso anno. Le sedute delle commissioni consiliari sono state 518 e gli atti proposti 59, mentre le sedute del consiglio degli stranieri sono state 10 e hanno prodotto 3 atti. «In questo 2007 abbiamo svolto molte sedute importanti – ha rilevato il presidente Cruccolini - e affrontato tematiche ben precise, dalle questioni sociali alla legalità, con il collegamento in video conferenza con il consiglio comunale di Locri. A tal proposito con i comuni della locride è stato avviato un progetto di collaborazione sul piano del supporto all'economia locale, del turismo sostenibile e dei rapporti istituzionali. Un altro evento significativo è stata la consegna del Giglio d’Oro alle due deputate afghane Malalai Joya e Shukria Barkzai: l'inziativa è servita per avviare progetti di cooperazione con l’Afghanistan che prevedono, oltre a collaborazioni sul piano della formazione e scambi sul piano economico e dell’artigianato, l’invio di medicinali e indumenti già dalle nelle prossime settimane». «Per quanto riguarda le riduzioni negli impegni di spesa previsti dalla legge finanziaria per gli enti locali – ha sottolineato Cruccolini - crediamo che i costi della politica non debbano essere imputati ai consigli comunali e che ogni consigliere debba poter svolgere il proprio ruolo senza far incidere le spese per questo incarico sui costi per il sostentamento della famiglia». «Vorrei sottolineare – ha proseguito la vicepresidente Rosa Maria Di Giorgi – alcuni cambiamenti politici che sono avvenuti nel corso del 2007, come il formarsi di tre nuovi gruppi politici: il gruppo democratico, del partito socialista e di sinistra democratica. «Per il 2008 auspico un miglioramento dei rapporti tra il consiglio e la giunta – ha evidenziato la vicepresidente vicaria Bianca Maria Giocoli - in quanto quest’anno è emerso come molti atti siano stati fatti propri dalla giunta, cambiandogli di nome, mi riferisco ad esempio alla trasformazione di regolamenti in protocolli d’intesa. Provvedimenti che sarebbero potuti passare dalle sedute consiliari e che soprattutto hanno penalizzato l’opposizione che non è potuta venire a conoscenza del contenuto di questi atti. In questo senso abbiamo già inviato lettera invitando la giunta a ottemperare all’articolo 42 del testo unico sugli enti locali chiedendo il rispetto delle materie di competenza del consiglio». «Infine - ha concluso Bianca Maria Giocoli - chiedo oggi che sia concesso l’annullamento dei provvedimenti di censura nei confronti di tutta l’opposizione di centrodestra, emessi in una seduta del consiglio piuttosto concitata. Un provvedimento che ha caratterizzato per la prima volta nella storia del consiglio comunale in senso negativo, il 2007. In un anno che tra l’altro è stato contrassegnato da tante cose positive e atti importanti, questa è un cosa negativa, ingiustificata e mai accaduta». (fn)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati