Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Bilancio di previsione 2008, Barbaro (PD): «Bene l'impegno...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

20/12/2007
Bilancio di previsione 2008, Barbaro (PD): «Bene l'impegno sulle infrastrutture. Il Parlamento intervenga per attuare il federalismo fiscale»
«Non possiamo che condividere l'impegno sulle infrastrutture per la mobilità che la giunta propone al consiglio, e che è testimoniata dagli oltre 67 milioni di euro sulla tramvia, e opere connesse, nel triennio 2008-2010. E ciò è ancor più significativo se teniamo conto che in base alla legge lo Stato interviene esclusivamente con un contributo che non può finanziare l'intera opera, né la necessaria riqualificazione urbana delle aree attraversate dalla tramvia. Ed è un impegno che guarda non solo all'oggi, ma al futuro della città: vorremmo consegnare alle future generazioni una città più vivibile, più sostenibile, più dinamica». Lo ha detto Antongiulio Barbaro, consigliere del Gruppo Democratico di Palazzo Vecchio, nel corso del dibattito di stamane sul Bilancio di previsione 2008, in svolgimento in consiglio comunale. «Quest'anno, poi - ha ricordato l'esponente della maggioranza - la legge finanziaria 2008 prevede sostegni specifici a favore di Firenze: penso in particolare ancora alla tramvia, per la quale lo Stato prevede di stanziare altri 10 milioni di euro nel 2009, oltre ad aver rifinanziato con 353 milioni di euro nel triennio il fondo per le infrastrutture per il trasporto pubblico di massa previsto dalla legge 211 del 1992. Naturalmente ciò non ci impedisce di sollecitare ancora una volta il Governo e il Parlamento affinché sia finalmente affrontato il tema del federalismo fiscale. "Non può essere eluso il dovere costituzionale dell'attuazione del Titolo V qual è stato riformato, né si può in Parlamento esitare nel portare avanti la legge sul federalismo fiscale": sono le parole pronunciate il 5 dicembre scorso dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napoletano, che non possiamo che condividere». «Vedo - ha proseguito Barbaro - che alcune forze politiche ripropongono l'idea di una legge speciale per Firenze con l'obiettivo di attivare un fondo strutturale a sostegno della città. Condivido l'esigenza, ma ho perplessità sullo strumento. Ritengo infatti che Firenze, anche per l'attrazione che esercita a vari livelli, abbia la forza e la possibilità di reperire autonomamente le risorse per migliorare i propri servizi e finanziare le necessarie infrastrutture, senza continuare a gravare solo sui residenti e senza far ricorso a fondi nazionali che, giocoforza, risultebbero alimentati dalla fiscalità generale, ovvero ancora dai fiorentini e da altri contribuenti italiani che magari non hanno visitato e non visiteranno mai la nostra città. Torniamo al tema del federalismo fiscale e alle modalità, quindi, di consentire ai comuni una maggiore autonomia impositiva. Torniamo qui alla necessità inderogabile che il Parlamento assuma finalmente questo tema tra le priorità legislative di questa fase». (fn)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati