Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Unaltracittà/Unaltromondo e Rifondazione: «Socialmente...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

23/12/2005
Unaltracittà/Unaltromondo e Rifondazione: «Socialmente penalizzanti e poco incisivi i blocchi antismog»
«La salute della cittadinanza deve essere la priorità di una ammimnistrazione e deve essere perseguita con determinazione in una città come Firenze in cui il traffico e lo smog sono fra i principali problemi. Ci fa piacere che lo sostenga anche l'assessore Del Lungo ma tuttavia crediamo che i blocchi antismog da lui istituiti dal 1 gennaio 2006 siano socialmente penalizzanti e poco incisivi». Lo hanno detto i consiglieri di Unaltracitt\Unaltromondo e di Rifondazione Comunista, commentando le ordinanze antismog del Comune di Firenze. «Questo - hanno aggiunto - vale a maggior ragione se il mezzo pubblico non è adeguato com'è quello attuale, ma purtroppo ci troviamo a constatare ogni giorno che siamo ancora lontani da questo traguardo. Con l'ordinanza del Comune si colpiscono poco i veicoli più inquinanti, si rimandano di un anno i divieti per i camion più vecchi e le auto diesel euro 1 mentre si rendono illegali le auto non catalizzate che sono meno inquinanti e che sono per lo più di proprietà delle persone meno abbienti. Si penalizzano perciò alcune categorie sociali di persone che non hanno posibilità economiche di farsi un'auto nuova e non ci sono adeguati incentivi per venire loro incontro». «La trasformazione a gpl delle auto non catalizzate non produce benefici per la riduzione delle polveri, così come sostengono Legambiente e ARPAT - hanno concluso - quindi risultano inutili gli incentivi dal Comune che servono solo ad aggirare i blocchi del traffico senza migliorare la qualità dell'aria. Rispetto alla situazione di grave disagio per migliaia di cittadini chiediamo al Comune sia nuovi incentivi per l'acquisto di auto usate a benzina catalizzate, che potrebbero essere alla portata di tutti, sia la funzionanlità dello sportello informativo degli incentivi disponibili». (fn)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati