Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Tasse e “fisco premiale”, Pieri (Udc per il Terzo Polo):...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

29/12/2011
Tasse e “fisco premiale”, Pieri (Udc per il Terzo Polo): “Parta da Firenze un segnale per questa necessaria azione verso i cittadini onesti”
“Bene che il sindaco voglia ridurre l’Irpef comunale e aumentare l’Imu per le seconde case sfitte. Venga anche però tutelato chi paga puntualmente le tasse con un riconoscimento premiale”

Il consigliere Massimo Pieri (Udc) interviene sulla questione del fisco cittadino: “Chi ha di più è indubbio che debba contribuire maggiormente, questa è una semplice regola di convivenza civile. Soprattutto in questa fase cruciale per il Paese, i segnali che devono essere dati devono andare in questa direzione, e volti a sostenere le persone più in difficoltà”.
“Sempre in questa fase assistiamo, ad ogni livello istituzionale, ad un continuo aumento delle tasse, per cui i cittadini si sentono come assediati, e con enormi sacrifici siamo sicuri che faranno la loro parte – ha aggiunto il consigliere –. A tutti questi cittadini onesti devono essere riconosciuti dei vantaggi rispetto a coloro che evadono, con provvedimenti ad hoc. A maggior ragione in considerazione del fatto che in questo senso ci si sta muovendo anche a livello nazionale, s’introduca a Firenze il principio di Fisco premiale. Si tratterebbe di un segnale importante che potrebbe partire dalla nostra città”.
“Se vogliamo costruire un nuovo e corretto rapporto cittadino-fisco, quest’ultimo non deve essere solo sanzionatorio nei confronti di chi evade, ma anche premiale per coloro che fanno il loro dovere” ha concluso Pieri.

(fdr)
 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati