Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > SaS, Torselli (PdL): “La figlia del direttore generale...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

29/12/2010
SaS, Torselli (PdL): “La figlia del direttore generale svolge tutte le mansioni previste dal contratto interno all’azienda che ha vinto?”
Il consigliere del PdL presenta un’interrogazione

“La figlia del Direttore Generale di SaS, risultata vincitrice di un concorso interno alla medesima azienda, svoltosi lo scorso 19 marzo, sul quale, a mio modo di vedere, vi sono ancora diverse cose che non tornano, svolge davvero il compito previsto dal bando del concorso in oggetto?”. Questo è quanto chiede il Consigliere Comunale del PdL Francesco Torselli con un’interrogazione presentata oggi al Sindaco Renzi.
“Nel bando - spiega Torselli - si parla di un solo posto da assegnare come ‘Assistente all'Ufficio Reclami e Segreteria’ e l'effettiva vincitrice del concorso risultava in prima istanza essere una persona differente dalla figlia del Direttore Generale di SaS, classificatasi seconda. Nonostante abbia chiesto a più riprese di fare luce su come si sia svolto questo concorso, la maggioranza di centrosinistra ha negato la creazione di una commissione d'indagine, preferendo fare finta di nulla e lasciare le cose così come stanno. Ma troppe cose non tornano. Ferma restando la mia convinzione che, così come era stato scritto, il bando risultava essere assolutamente non chiaro e precludeva l'accesso al concorso di numerosi dipendenti, favorendo quindi chi vi ha partecipato, vi è anche un altro aspetto su cui vorrei far luce con questa interrogazione”.
“Il posto da assegnare era uno - precisa Torselli - ed è stato assegnato alla seconda classificata. Perché? Chi aveva vinto ha poi rifiutato? E' stata impiegata in altra mansione? E, se sì, qual è questa mansione? Inoltre mi appare strano che una persona, e nella fattispecie colei che è risultata assegnataria del concorso, possa svolgere il proprio lavoro sia come assistente all'ufficio reclami, sia come membro della segreteria visto, se non altro, che le sedi dei due uffici sono una al Parterre, l'altra in Via Lamarmora. Mi auguro che con questa ulteriore interrogazione si possa finalmente far luce sullo svolgimento di questo concorso, nonostante l'ostruzionismo della sinistra che non ha voluto approfondire la cosa in un'apposita commissione. La mia intenzione non è quella di puntare il dito contro qualcuno, ma semplicemente di fare chiarezza su una situazione che presenta qualche ombra. A qualcuno la trasparenza da fastidio?”.

(fdr)

Di seguito il testo dell'interrogazione:

INTERROGAZIONE

Proponente: Francesco Torselli (PDL);

Oggetto: Esito Concorso per dipendenti interni di SaS S.p.A. del 19/03/2010;

Il Sottoscritto Consigliere Comunale,

• PRESO ATTO che in data 19/03/2010 è stato svolto da SaS S.p.A. un concorso riservato ai dipendenti interni dell’azienda per l’assegnazione di un posto come “Assistente all’Ufficio Reclami e Segreteria”;

• PRESO ATTO che al termine del medesimo concorso è risultata classificata al primo posto una dipendente il cui nominativo compare nella documentazione consegnata al sottoscritto dallo stesso presidente di SaS S.p.A., Dott. Calogero, a seguito di specifica richiesta;

• PRESO ATTO che il posto per il quale era stato bandito il concorso è stato in seguito assegnato alla dipendente classificatasi come seconda nella graduatoria finale del medesimo concorso;

• PRESO ATTO che il bando di concorso recitava esplicitamente la formula “assegnazione di un posto”;

• CONSIDERATO che l’ufficio reclami e la segreteria si trovano fisicamente in due differenti sedi dell’azienda e, per la precisione, il primo presso il Parterre (P.za della Libertà), la seconda presso la sede principale di Via Lamarmora.


INTERROGA IL SINDACO

1. Per conoscere i motivi per i quali il posto messo a concorso è stato assegnato alla dipendente seconda classificata e non alla dipendente classificatasi come prima;

2. Per sapere se la dipendente classificatasi come prima al concorso in oggetto ricopre oggi la medesima mansione che ricopriva precedentemente allo svolgimento del concorso e, in caso di risposta negativa, quando e con quali motivazioni è stata variata la sua collocazione operativa all’interno dell’azienda;

3. Per sapere se la dipendente classificatasi come seconda al concorso in oggetto, risultante assegnataria del posto in questione, ricopre oggi effettivamente l’incarico di “Assistente all’Ufficio Reclami e Segreteria” ed in caso di risposta negativa, per conoscere i motivi di tale scelta aziendale:

4. Per sapere se effettivamente esiste, ad oggi, in SaS, una sola persona che svolge le mansioni di “Assistente all’Ufficio Reclami e Segreteria” o se tali mansioni sono svolte da più di una singola persona.

5. Per sapere da quante persone era composta la segreteria del Direttore Generale dell’azienda precedentemente al concorso in oggetto e, se tale composizione corrisponde a quella odierna ed in caso di risposta negativa, quali sono state le variazioni e le motivazioni che le hanno accompagnate.

 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati