Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Cellai (Pdl): “Dobbiamo essere pronti a mettere in...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

23/12/2009
Cellai (Pdl): “Dobbiamo essere pronti a mettere in sicurezza il Forte Belvedere”
Il vicepresidente del consiglio comunale presenta un’interrogazione al sindaco

“Dopo un anno e mezzo il Forte Belvedere è ancora sotto sequestro dopo la tragica morte di Veronica Locatelli nel luglio 2008. Non sappiamo fino a quando l’area resterà sigillata ma il Comune deve essere pronto ad intervenire un minuto dopo che questo accadrà ed è quindi necessario che abbia pronto un progetto definitivo per la messa in sicurezza dello stesso”. A dichiararlo è il consigliere del Pdl Jacopo Cellai, vicepresidente del consiglio comunale.
“Le ultime notizie in tal senso – prosegue Cellai -, datate agli inizi del 2009, riguardavano un progetto preparato dal Servizio Belle Arti di Palazzo Vecchio depositato alla Soprintendenza ai beni monumentali di Palazzo Pitti, che aveva risposto in merito auspicando a mezzo stampa una conferenza dei servizi con il coinvolgimento della Prefettura e dei Vigili del fuoco. Il progetto prevedeva in sintesi di realizzare un corrimano in ferro lungo il perimetro dei bastioni, in modo da alzare la balaustra di circa 30 cm, di installare una rete nel punto in cui avvenne la tragedia e di risistemare le mura in alcuni punti”.
“Ad oggi – aggiunge il consigliere di centrodestra - non c’è alcuna novità ufficiale sul progetto di messa in sicurezza, dopo 17 mesi dalla chiusura del Forte Belvedere e il sequestro dell’area non può essere un alibi per nessuno per ritardarne ulteriormente la definizione, che è ‘conditio sine qua non’ per la riapertura. Se l’area fosse dissequestrata domani infatti il Comune non potrebbe intervenire in mancanza del progetto definitivo approvato per la messa in sicurezza. Paradossale ma vero. L’assessore Da Empoli ha dimostrato attenzione sulla questione e quindi il migliore regalo di Natale da chiedergli è di chiudere questa annosa vicenda presentandoci a inizio anno nuovo il progetto definitivo per la messa in sicurezza”.
“Mi auguro anche – conclude Cellai - che la Magistratura ci faccia un regalo dissequestrando l’area, visto il tempo trascorso ormai dalla chiusura del Forte Belvedere. Magari l’Estate Fiorentina 2010 potrebbe tornare a puntare anche su una meraviglia unica e straordinaria quale è il Forte”. (fdr)


Segue il testo dell’interrogazione

 

INTERROGAZIONE

Premesso che il Forte Belvedere è ad oggi sotto sequestro dopo la tragica scomparsa di Veronica Locatelli, accaduta nel luglio 2008

Considerato che è condizione essenziale per la riapertura al pubblico non solo il dissequestro dell’area da parte delle autorità competenti, ma la redazione di un progetto definitivo sulla messa in sicurezza del Forte Belvedere da concordare tra Comune, Soprintendenza ai beni monumentali di Palazzo Pitti e le altre autorità interessate

Rilevato che ad oggi esiste ufficialmente un progetto presentato dal Servizio Belle Arti di Palazzo Vecchio sul quale la Soprintendenza aveva auspicato una conferenza dei servizi con il coinvolgimento della Prefettura e dei Vigili del Fuoco

 


Dato che ad oggi non abbiamo avuto ufficialmente notizie in merito a tale progetto né a eventuali altri progetti promossi dal Comune


Vista la necessità di essere pronti ad intervenire immediatamente dopo il dissequestro dell’area

Considerata la necessità di provvedere in Bilancio allo stanziamento dei fondi necessari per coprire gli interventi di messa in sicurezza

Interroga il Sindaco per sapere

Quale è la situazione attuale relativa alla messa in sicurezza del Forte Belvedere

Se il progetto presentato dal Servizio Belle Arti di Palazzo Vecchio è andato avanti o se ne sono stati redatti altri

Se e come si è espressa la Soprintendenza su tali progetti

Quale finanziamento occorre per coprire gli interventi e se gli stessi saranno inseriti con copertura totale nel prossimo bilancio


Jacopo Cellai
P.D.L.
 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati