Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Finanziaria, "Inacettabilità della soppressione dei...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

21/12/2009
Finanziaria, "Inacettabilità della soppressione dei quartieri". L'ordine del giorno sottoscritto da PD, IdV, Gruppo Spini, Gruppo Misto, perUnaltracittà e Sinistra

“Assoluta inaccettabilità dell’emendamento previsto in Finanziaria già approvata alla Camera e attualmente all’esame del Senato. Un metodo che non ha in nessun modo coinvolto e consultato i rappresentanti delle Comunità Locali e non è stata concertata con L’ANCI. Una proposta che è stata sottratta alla discussione parlamentare attraverso l’apposizione del voto di fiducia”. Lo ha detto la consigliera del PD Stefania Collesi che in consiglio comunale ha illustrato un ordine del giorno sottoscritto anche dal PD , IdV, Gruppo Spini, Gruppo Misto, perUnaltracittà e Sinistra e Libertà. La consigliera Collesei ha poi chiesto al PdL di sottoscriverlo. (lb)

Si allega l’ordine del giorno

 

 

Di fronte alle notizie circa l’inserimento in Finanziaria di una norma già approvata alla Camera e attualmente all’esame del Senato , con la quale si andrebbe ad abolire le Circoscrizioni di decentramento amministrativo ,attraverso la soppressione dell’art.17 del T.U.E.L. ,e si andrebbero ad abolire altresì la figura del Difensore Civico Comunale nonché quella del Direttore generale

Sottolinea

la assoluta inaccettabilità ed unilateralità di tale proposta che non ha in nessun modo coinvolto e consultato i rappresentanti delle Comunità Locali e non è stata concertata con L’ANCI.
Proposta che è stata sottratta alla discussione parlamentare attraverso l’apposizione del voto di fiducia

Considera
altresì nel merito l’inaccettabilità di una norma che andrebbe a privare i cittadini di una Istituzione estremamente utile come il Decentramento Comunale , andando così ad abbassare i livelli di efficienza e di efficacia delle Amministrazioni Locali e nello stesso tempo comprimendo gli spazi di democrazia.
Così come si considerano inaccettabili gli altri provvedimenti che priverebbero le Amministrazioni Locali di figure importanti come il Difensore Civico e il Direttore Generale.

Ritiene inoltre
che questo provvedimento costituisca gravissimo “vulnus” alla autonomia degli Enti Locali garantita dal titolo V° della Costituzione, probabilmente anche con l’ intendimento di fare cassa a discapito del funzionamento degli Enti Locali mentre è in corso una trattativa sulla razionalizzazione delle spese ,la cui incidenza sul bilancio ha in realtà un peso infinitesimale.

Chiede

al Governo che ritiri immediatamente l’emendamento alla Finanziaria che sopprimendo Circoscrizioni ,Direttore generale e Difensore Civico andrebbe ad incidere negativamente sulla vita quotidiana e sulla partecipazione democratica dei cittadini.


 


 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati