Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Consiglio > Il 22 dicembre "Tamburi di pace", danze e suoni per...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

19/12/2009
Il 22 dicembre "Tamburi di pace", danze e suoni per cercare l'equilibrio interiore
Tutti possono partecipare all'evento previsto alle Pagliere di Porta Romana

Una danza atzeca di ringraziamento alla Madre Terra, un concerto di conchiglie, campane tibetane, gong e tamburi a cui tutti potranno partecipare con la voce, con un tamburo, con un sonaglio, per creare una vera e propria ‘onda sonora: è “Tamburi di pace”, l’evento che si svolgerà la sera del 22 dicembre alle Pagliere di Porta Romana, creando una ‘vibrazione cosmica’ che da Firenze si allargherà in tutto il mondo, poiché nello stesso momento innumerevoli tamburi suoneranno all’unisono in molti paesi. L’iniziativa è organizzata dal Circolo Culturale Imajon, in collaborazione con la Commissione Consiliare Pace e la Soprintendenza fiorentina ed ha il patrocinio del Comune di Firenze, del Comitato regionale toscano dell’Unicef, dell’Istituto Lama Tzong Khapa di Pomaia, dell'Accademia di medicina tradizionale tibetana e della Siaf. “Questo progetto vuole offrire un’immagine di Firenze organizzata e partecipata, una città ‘creatice di pace’ – afferma Alessandra Capelli dell’Associazione Imajon, ideatrice dell’evento – Occorre partire da un ‘mutamento del cuore’: per questo utilizziamo il suono, che è il linguaggio universale per eccellenza e non ha bisogno della mediazione della parola. I partecipanti sono invitati a portare tamburi o sonagli e a unirsi ai musicisti per creare ‘l’Onda di pace’, ovvero quella frequenza di quiete interiore che si propaga nelle coscienze”.
La commissione consiliare Pace ha aderito all’unanimità all’evento, come spiega la presidente Susanna Agostini: “Siamo convinti che ogni espressione di volontà che intenda annullare i conflitti fra le persone, i popoli e gli stati, sia un’azione che porta a migliorare la condizione umana. Questo sarà un evento particolare e suggestivo, dove ogni partecipante sarà coprotagonista e uscirà arricchito interiormente”.
L’evento comincerà alle 20 (ingresso alle Pagliere da viale Machiavelli 24); alle 20.30 introduzione e saluti; alle 21 Danza Atzeca con Ollinati Contreras, alle 21.30 ‘I suoni dello spirito’ con gong, campane e conchiglie; alle 22 “La vibrazione della pace’ con Enio Provaroni e i Tamburi del Cpa; alle 22.45 ‘abbraccio della pace’ e buffet.
Sostengono e partecipano all’iniziativa il Centro Yoga Clip 2000, Helena Dretar, Marcello Calasso e Gialuca Giovannelli per Suoni dello Spirito, Sacret Drums, l’Istituto di Bremologia applicata,  la casa editrice Katamarkt, la compagnia del Tao, Fabbrica Europa.

(ag)
 


«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati