Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Altro > Sarra, Totaro, Sensi e Calderoni (AN): «Per colpa del...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

22/12/2003
Sarra, Totaro, Sensi e Calderoni (AN): «Per colpa del Comune a Firenze non arriveranno i fondi previsti per l’abbattimento dell’inquinamento acustico»
«Per colpa del Comune a Firenze non arriveranno i fondi previsti per l’abbattimento dell’inquinamento acustico». E’ quanto denunciano il capogruppo di Alleanza Nazionale Riccardo Sarra, il consigliere regionale Achille Totaro, il consigliere provinciale Guido Sensi e Giancarlo Calderoni, responsabile regionale di “Ambiente è Vita”. «L’amministrazione - hanno spiegato - non ha presentato alla Regione Toscana il “piano comunale di risanamento acustico”, previsto da un’apposita legge regionale del 1998. La normativa garantisce cospicui finanziamenti per la realizzazione di opere che diminuiscano l'inquinamento acustico: nella nostra città questi fondi potevano essere utilizzati per limitare l’inquinamento acustico alla stazione di Rifredi, per la tranvia, per la linea ad Alta Velocità». «Altri comuni, come Siena e Reggello - hanno sottolineato Sarra, Totaro, Sensi e Calderoni - hanno invece presentato questo piano e sono riusciti ad ottenere finanziamenti per un totale di circa un miliardo di vecchie lire». «Il Comune di Firenze ha invece perso questa importante opportunità - hanno concluso gli esponenti di Alleanza Nazionale - salvo poi continuare a lamentarsi che per colpa del governo ha pochi soldi a disposizione. Speriamo che nel 2004 a Firenze ci sia una nuova giunta più capace e più vicina alle esigenze dei cittadini». (fn)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati