Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Altro > Giocoli (FI): «Perché questo accanimento della Margherita...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

19/12/2003
Giocoli (FI): «Perché questo accanimento della Margherita contro la categoria dei tassisti?»
«Perché questo accanimento della Margherita contro la categoria dei tassisti?». E’ quanto si domanda la vicecapogruppo di Forza Italia Bianca Maria Giocoli. «Ieri, alla riunione dei capigruppo - ha spiegato la Giocoli - c’è stata una inspiegabile bagarre provocata dai consiglieri della Margherita che, nonostante la nuova proposta di delibera della giunta, siglata anche dai sindacati dei tassisti, non hanno voluto ritirare la propria proposta. Anzi hanno preteso che all’ordine del giorno del consiglio comunale di lunedì prossimo ci fossero tutte e due: quella della giunta e quella dei cinque consiglieri della maggioranza». «Forse - ha proseguito la vicecapogruppo di Forza Italia - si tratta della rivincita di qualche esponente della maggioranza che non ha ancora accettato la decisione dell’amministrazione di non aumentare le licenze taxi, vista anche la congiuntura economica?». Secondo la Giocoli tale questione «non è di quelle da far dichiarare ad alcuni consiglieri come Fittante, Pettini, Balata Orsatti, Basosi e Malavolti che ogni minuto perso va a scapito dei consumatori: la città, quanto a servizi pubblici, avrebbe bisogno di ben altro e la proposta dell’assessore Colonna, peraltro approvata dai sindacati di categoria, potrebbe modificare sotto buoni auspici il regolamento taxi anche se non se ne sentiva una necessità cosi impellente». «Come mai - ha concluso l’esponente del centrodestra - non c’è lo stesso accanimento, a tutela dei consumatori, nei confronti di Ataf o degli indefessi “vigilini” con il blocchetto delle contravvenzioni in mano dietro ogni angolo? Le sanzioni previste per gli autisti dell’Ataf, ad esempio, sono decisamente blande. E’ evidente che se lunedì in consiglio non verrà ritirata la proposta della Margherita e degli altri consiglieri ciò determinerà una spaccatura della maggioranza. Proprio sul tema dei taxi il centrosinistra conferma ancora una volta di non avere le idee chiare e di non sapere apprezzare e tenere nella giusta considerazione un servizio pubblico che si svolge 24 ore su 24 e che, come risulta anche da un recente sondaggio, ha riportato un giudizio più che positivo da parte degli utenti. Senza poi dimenticare che gli stessi tassisti hanno dimostrato ampia disponibilità e collaborazione nel caso di manifestazioni impegnative, per il traffico cittadino, come Pitti Immagine». (fn)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati