Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Altro > Goldonetta/2. Il sindaco Domenici: "Un intervento straordinario...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

19/12/2003
Goldonetta/2. Il sindaco Domenici: "Un intervento straordinario che conferma la politica del Comune non solo per l'Oltrarno ma per l'intera città"
“Questo è un lavoro di cui possiamo andare giustamente orgogliosi. E’ un recupero importante non solo per l’Oltrarno ma per l’intera città, ed è un altro esempio di quanto questa amministrazione ha saputo realizzare nel campo degli interventi strutturali per la cultura”. E’ un sindaco Leonardo Domenici particolarmente soddisfatto quello che ha salutato stamani l’inaugurazione della “Goldonetta”, storico teatro fiorentino del complesso Goldoni, nella zona di via dei Serragli, riaperto dopo una lunghissama decadenza. "Questo straordinario intervento – ha detto il sindaco – si aggiunge ai molti già realizzati o in cantiere, grazie all’attività dell’assessorato alla Cultura: restando a quelli che hanno coinvolto l’Oltrarno, basta pensare al Carmine, alla basilica di Santo Spirito, all’Altana in piazza Tasso, al Forte Belvedere, a palazzo Corsini Suarez dove ha sede l’archivio Vieussiuex, alle Leopoldine, al Conventino… Tutti recuperi realizzati nella logica di una politica che cerca di portare avanti l’elemento culturale accanto a quello della salvaguardia delle attività artigianali. Siamo consapevoli che questa è una battaglia non facile, da combattere contro la diffusa tendenza alla banalizzazione e all’espulsione delle attività tradizionali: ma il nostro impegno e il nostro obiettivo è quello di mantenere l’identità del tessuto urbano della città”. “Qui alla Goldonetta siamo di fronte non solo ad un intervento bello, che garantisce quell’aspetto estetico così importante per una città come Firenze - ha aggiunto Domenici - ma anche ad un progetto culturale di altissima qualità, che pone al suo centro il discorso del ‘linguaggio del corpo’. E mi auguro che venga tanta gente a vedere e riscoprire la Goldonetta: non solo abitanti del quartiere, ma dell’intera città”. (ag)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati