Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Altro > Musica, danze, disegni e pensieri sotto l’Albero della...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

19/12/2003
Musica, danze, disegni e pensieri sotto l’Albero della pace. Stamani gli auguri del sindaco Domenici e dell’assessore Lastri ai bambini
E’ stata una festa con musica e danze quella che ha investito stamani Palazzo Vecchio per l’incontro degli auguri tra il sindaco Leonardo Domenici, l’assessore alla pubblica istruzione Daniela Lastri, e oltre duecento bambini, accompagnati dagli insegnanti, in rappresentanza delle scuole elementari della città. Per l’occasione il Salone dei Cinquecento è diventato il teatro di danze rinascimentali, girotondi a tempo di musica e riverenze sotto l’attenta direzione degli animatori del Museo dei Ragazzi che hanno ricreato una storia ‘vivente’. Il maestro di corte, infatti, ha invitato i bambini a cimentarsi nelle danze e a salutare l’arrivo dei Duchi, Cosimo I ed Eleonora di Toledo. Accolti, invece, tra gli “evviva” il sindaco Domenici e l’assessore Lastri che hanno salutato e ringraziato i bambini che hanno realizzato i tanti elaborati con cui è stato decorato l’Albero della pace, nel cortile della Dogana di Palazzo Vecchio. “Grazie del vostro lavoro e delle vostre parole così piene di saggezza – ha detto il sindaco Domenici rivolgendosi alla platea dei bambini – perché è importante che dalle scuole di Firenze giunga un messaggio di pace per costruire un mondo migliore, un messaggio che entri nel cuore delle donne e degli uomini. Grazie ancora per quello che avete fatto e che farete per la pace, perché Firenze rafforzi e riempia di contenuti la sua vocazione di città portatrice di pace”. L’Albero della pace, collocato nel cortile della Dogana, ricorda, con le bandiere di tutti gli Stati, i pensieri, le poesie e i disegni dei bambini delle elementari, tante culture tutte, però, unite dalla ricerca e dalla vocazione per la pace. L’Albero, che poggia la base sulla bandiera iridata, è infatti il simbolo con cui l’Amministrazione comunale ha inteso ricordare, nel periodo delle festività natalizie e insieme ai bambini della città, l'impegno di Firenze su questo fronte. “I bambini delle nostre scuole hanno realizzato lavori belli e importanti – ha sottolineato l’assessore alla pubblica istruzione Daniela Lastri - che raccontano un impegno costante delle classi nella difesa e nella promozione della pace. Quest’iniziativa così partecipata e vissuta anche con emozione dai bambini testimonia l’attenzione delle scuole verso questo tema”. Alle classi delle scuole intervenute, la “Colombo”, la “Don Minzoni”, la “Lavagnini”, la “De Filippo, la “Montagnola”, la “Garibaldi” e la “Niccolini”, è stato donato al termine della manifestazione un diploma di partecipazione con l’immagine dell’Albero della pace e gli auguri firmati dal sindaco. Oltre a queste scuole anche la “Damiano Chiesa”, la “Bechi”, la “Calvino”, l’”Andrea del Sarto” e la “Giotto” hanno inviato elaborati per decorare l’Albero della pace. Il logo dell'Albero, disegnato dal vignettista Sergio Staino e presente sulla homepage della rete civica (www.comune.fi.it), è anche un vademecum che riassume le principali iniziative, in centro e nei cinque quartieri della città, previste per il periodo natalizio. (vp)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati