Ufficio stampa - Palazzo Vecchio - P.za Signoria, 1 - 50122 Firenze - Tel. 055 27681 - Fax 055 276 8282 - Email: ufficiostampa@comune.fi.it

Scorciatoie - Navigazione del Documento

Scorciatoie - Funzionalità

Percorso: Home > Comunicati Stampa > Altro > Piano di recupero Fiat di viale Belfiore, gli alloggi...
testo piccolotesto mediotesto grandeStampa la pagina RSS Twitter Facebook

27/12/2005
Piano di recupero Fiat di viale Belfiore, gli alloggi da affittare a prezzo calmierato saranno realizzati nell’area ex Sime
Saranno realizzati nell’area ex Sime, in un immobile in costruzione tra via Toscanini e via Respighi, i cento alloggi previsti dal piano di recupero dell'area ex Fiat di viale Belfiore. E’ quanto ha deciso la giunta che nell’ultima seduta ha approvato una specifica delibera proposta dall’assessore all’urbanistica Gianni Biagi. Il piano di recupero dell’ex area Fiat di viale Belfiore, che porta la firma di Jean Nouvel, prevede la realizzazione un albergo, di spazi commerciali, di un giardino, di un centro congressuale e, appunto, di un centinaio di alloggi da affittare a canone calmierato sulla base del nuovo regolamento di attuazione del Piano Strutturale. E' la norma che prevede l'obbligo per chi realizza nuove edificazioni o recuperi con demolizione e ricostruzione superiore ai 2mila metri quadrati di destinare almeno il 20% della metratura ad alloggi per l'affitto convenzionato. Che in concreto significa un canone di affitto inferiore del 35-40% rispetto a quello di mercato per questa tipologia di abitazione, ovvero circa 400 euro al mese. L'intervento dell'area ex Fiat di viale Belfiore è il primo caso in cui la norma del 20% è stata applicata. Ma visti i tempi di realizzazione dell’intervento, non brevissimi (sarà infatti completato a fine 2009), e l’interesse dell’Amministrazione comunale di acquisire la piena disponibilità degli alloggi quanto prima per fronteggiare l’emergenza abitativa, è stato deciso di comune accordo di realizzare gli appartamenti nell’area ex Sime. O meglio di destinare parte degli alloggi già in corso di costruzione a questo scopo. Non ci sarà quindi nessun aumento di volumetrie in via Toscanini, né cambieranno i volumi dell’intervento di viale Belfiore: l’unica variazione consiste nel fatto che adesso nell’area ex Fiat saranno costruiti soltanto l’albergo, gli spazi commerciali e di un giardino al piano terra, di un centro congressuale e del relativo parcheggio. Per quanto riguarda il piano di recupero dell’area industriale dell’area ex Sime, sono in via di realizzazione alloggi di edilizia privata (270) e pubblica (70), attrezzature sociali, un parco pubblico, un parcheggio pertinenziale. Nel piano sono compresi anche la riqualificazione delle aree verdi, alcuni interventi di viabilità e la costruzione di piste ciclabili lungo il Mugnone. “Si tratta della prima applicazione del regolamento fortemente innovativo che introduce l’obbligo, nel caso di interventi da oltre 2mila metri quadrati, di destinare almeno il 20% della superficie ad alloggi per affitto convenzionato – ha spiegato l’assessore Biagi –. Gli appartamenti saranno affittati per i prossimi dieci anni a un canone inferiore del 20% rispetto al canone concordato”. “Con questa decisione – ha aggiunto l’assessore alle politiche abitative Paolo Coggiola – sarà possibile avere a disposizione gli alloggi in anticipo rispetto ai tempi inizialmente previsti”. Le abitazioni nell’ex Sime saranno infatti pronti nell’autunno del 2007. (mf)

«Torna alla lista

Agenda

 

Ricerca risultati

Dal giorno :
Al giorno :
Categoria :
Parole nel testo:
 

Ultimi comunicati